Incapsulamento dell´amianto


Consiste nel trattamento dei materiali contenenti amianto con prodotti penetranti o ricoprenti che tendono ad inglobare le fibre di amianto e a costituire una pellicola di protezione sulla superficie esposta. L´intervento deve essere eseguito in conformità al D.M. 20/08/1999.

Costi e tempi di intervento risultano più contenuti. L'incapsulamento non richiede la successiva applicazione di un prodotto sostitutivo e non produce rifiuti tossici. Il rischio per i lavoratori addetti e per l'inquinamento ambientale è generalmente minore rispetto alla rimozione. È il trattamento ideale per i materiali poco friabili di tipo cementizio (eternit).

L'eventuale rimozione di un materiale di amianto precedentemente incapsulato è più complessa, per la difficoltà di bagnare il materiale a causa dell'effetto impermebilizzante del trattamento. Inoltre, l'incapsulamento può alterare le proprietà antifiamma e fonoassorbenti del rivestimento di amianto. (rif. leg. D.M. 06.09.1994 e D.M. 20.08.1999).

Nel caso delle coperture il Committente deve richiedere all´Esecutore l´attestazione di conformità del prodotto incapsulante applicato e l´attestazione di conforme esecuzione dei lavori (spessori, colori degli ultimi strati applicati, garanzia nel tempo) assieme alla durata minima del trattamento. Formalizzazione da parte del Proprietario di un programma di manutenzione e controllo e nomina di un Responsabile preposto alla sua applicazione.

Nel caso attività preliminari di pulizia e/o rimozione parziale di materiale contenente amianto, esse dovranno avvenire a umido e occorrerà presentare il Piano di Lavoro (art. 256 D.Lgs 81/08) allo SPSAL dell´AUSL competente per territorio.

L´intervento di bonifica tramite rimozione dei materiali contenenti amianto comporta molti vantaggi, ma anche degli svantaggi:


VANTAGGI

  • Riduce il rilascio di fibre;
  • Tempi e costi (a breve termine) minori rispetto alla rimozione;
  • Non si producono rifiuti pericolosi;
  • Minor rischio, rispetto alla rimozione, per i lavoratori addetti e per l´inquinamento degli ambienti

INCONVENIENTI

  • L´amianto rimane e può risultare necessario rimuoverlo in un tempo successivo;
  • Occorre attuare un programma di controllo e manutenzione;
  • Può essere necessario ripetere l´intervento a distanza di tempo;
  • Le proprietà termiche, antiacustiche e antincendio possono essere ridotte

Materiali friabili

  • La rimozione dell´amianto incapsulato può risultare difficile per la difficolta di bagnare il materiale a causa dell´effetto impermeabilizzante del trattamento;
  • Rischio di distacco per aumento di peso del rivestimento e rischio di delaminazione e/o distaccamento del supporto;
  • Scarsa resistenza agli urti

INDICAZIONI

  • Materiali poco deteriorati;
  • Materiali poco friabili;
  • Materiali difficilmente accessibili;
  • Materiali con spessori ridotti

CONTROINDICAZIONI

  • Materiali facilmente accessibili;
  • Materiali molto deteriorati

Materiali friabili

  • Scarsa aderenza al supporto e scarsa adesione interna;
  • Infiltrazioni d´acqua;
  • Spessore elevato del rivestimento (<2 cm). Il trattamento non penetra in profondità e non restituisce aderenza al supporto

CAUTELE SPECIFICHE

  • Confinamento dell´area da valutare caso per caso;
  • Protezione degli addetti;
  • Restauro e aspirazione superficiale della superficie;
  • Spruzzatura a bassa pressione (air less)